Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Pubblicità
Pubblicità

Carabinieri. Arrestati rapinatori rapina di Capodanno a Verona: uno è milanese

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Peschiera del Garda hanno arrestato

auto1-300un 30enne Milanese e un 26enne Egiziano, autori di una rapina a mano armata perpetrata nella notte di capodanno nella Villa dei Cedri a Colà di Lazise.

 I due, unitamente a un terzo complice attivamente ricercato, il primo Gennaio 2017 a notte fonda, prima dell’orario di chiusura, hanno fatto irruzione, travisati e armati di un revolver di grosso calibro, nella villa dove si era svolta la festa di fine anno, alla quale avevano partecipato numerosi ospiti a pagamento. Puntando l’arma al volto del cassiere e della sua aiutante, si sono impossessati del denaro contenuto nella cassa, circa 4.000 euro, per poi legare i due con fascette da elettricista, rinchiudendoli nel retro dell’ufficio. Sono quindi fuggiti tentando di far perdere le loro tracce.

 Immediatamente sono scattate le ricerche con posti di blocco, battute e rastrellamenti, anche lungo la rete autostradale; poche ore dopo un equipaggio della Polizia Stradale di Verona Sud ha trovato una borsa sospetta abbandonata a bordo strada dai rapinatori.

 Le successive indagini, condotte principalmente attraverso le analisi del contenuto della borsa e lo studio dei filmati di videosorveglianza della struttura, hanno permesso ai militari dell’Arma di risalire ben presto agli autori attraverso le impronte acquisite grazie agli accurati rilievi effettuati dai Carabinieri di Peschiera sugli effetti presenti nel marsupio, successivamente esaminati dai colleghi della Sezione Investigazioni Scientifiche del Reparto Operativo dei Carabinieri di Verona. Questi fondamentali riscontri, uniti alla ricostruzione della dinamica dell’episodio effettuata attraverso i filmati delle telecamere, hanno permesso al P.M. Dott.ssa Maria Beatrice Zanotti della Procura di Verona, che ha coordinato le indagini, di richiedere a carico dei 3 autori della rapina l’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, poi emessa dal G.I.P. Dott. Raffaele Ferraro.

 I due rapinatori sono stati individuati a Milano e, dopo essere stati arrestati, sono attualmente detenuti presso il carcere milanese di San Vittore.

Pubblicità