Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Pubblicità
Pubblicità

L’arte gonfiabile, leggera ma impegnata

L’arte contemporanea si scopre (sempre più) gonfiabile. Ma non è un’arte leggera e «solo» divertente, anzi riesce ad affrontare problemi di attualità scottante e temi scomodi. 

L’11 dicembre nel Cortile di Palazzo Strozzi a Firenze si inaugura la grande scala gonfiabile (oltre 20 metri di altezza) di Paola Pivi che nelle intenzioni dell’artista «vuole rompere le comuni convenzioni dello spazio e del luogo, aprendosi verso nuovi orizzonti e nuovi significati».

STEFANO BUCCI sul nuovo numero de «la Lettura» in edicola da domenica 13 dicembre racconta l’evoluzione di questa espressione artistica «pneumatica» che può contare tra i suoi «adepti» grandi maestri come Andy Warhol o come l’italiano Franco Mazzucchelli e «giovani» affermati come Loris Cecchini e il duo Coniglio Viola. Nella foto: Untitled (2014) di Paola Pivi in mostra nel Cortile di Palazzo Strozzi a Firenze dall’11 dicembre al 28 febbraio.

 

Corriere.it

Pubblicità